Iscrizioni 2020 – Aderisci ad Agilo

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni ad Agilo per il 2020.

Nella sezione come aderire troverete tutti i riferimenti, come al solito
Quello che troverete in questa vostra iscrizione, nuova o rinnovo, è il lavoro che ormai da anni facciamo come Associazione, partiti come piccola realtà locale per divenire una Associazione nazionale riconosciuta dalle istituzioni e dalle controparti.

Un’associazione indipendente.

Spesso troppo ….

Il 2019 è stato un anno che ci ha visti protagonisti nelle sfide che hanno riguardato le professioni turistiche, nello spesso duro confronto con l’ormai ex-Ministero dell’Agricoltura e del Turismo per la nostra indipendenza e per il fatto di rappresentare TUTTE le professioni turistiche.

Da soli abbiamo richiesto SEMPRE che se si affronta il tema di una riforma delle stesse non ci si può ridurre a parlare solo di Guide, ma per il bene di entrambe le categorie, si deve anche discutere del ruolo, della formazione, delle mansioni e delle modalità di accesso alla professione dell’Accompagnatore turistico.

Dell’integrazione e complementarità tra le due professioni.

Siamo noi che abbiamo voluto la Guida Nazionale permettendo alla professione di Guida di adattarsi alle richieste ed esigenze di un mercato in costante cambiamento e proiettato al futuro.

Siamo noi che ad ogni incontro, da quelli più istituzionali a quelli più informali, abbiamo fatto presente che i tavoli tecnici ristretti, le convocazioni selettive, non avrebbero portato da nessuna parte.
Come è stato.

Per avere una riforma complessiva al passo con i tempi basterebbe poco: ascoltare le Associazioni di Categoria, quelle vere, non le caste, ed osservare come si è evoluto il mercato in questi anni.

Basterebbe chiedere ad Agilo, ad esempio. Semplicemente.

Con il nuovo Ministro abbiamo avuto già un contatto e con la persona indicata a rappresentarlo nella questione professioni turistiche, un tecnico preparato e disponibile al confronto, ci siamo spesso trovati d’accordo.

Per sapere cosa abbiamo fatto ma soprattutto cosa faremo è necessario iscriversi.

Il 2019 è stato anche l’anno dell’espulsione degli Accompagnatori turistici dall’Aeroporto di Fiumicino, ed è ancora questa la battaglia legale più forte che stiamo combattendo, tuttora.

Ma le segnalazioni che ci giungono da ogni parte d’Italia sono sempre maggiori e a tutte cerchiamo di rispondere ponendo in pratica gli atti necessari.

Siamo volontari ma siamo forti. Dovremmo essere di più, ed è per questo che vi chiediamo di rinnovare la Vostra iscrizione e di portare in Agilo almeno un nuovo socio a testa!

Buon lavoro, Evviva Agilo!!

aderisci ad Agilo!

Comunicato stampa – In Aeroporto una situazione insostenibile

Con la presente l’Associazione Agilo, Associazione Nazionale di categoria e tutela di Guide ed Accompagnatori turistici, segnala l’insostenibilità delle condizioni riservate agli Accompagnatori turistici che lavorano presso l’Aeroporto di Fiumicino.
Infatti in seguito all’espulsione senza preavviso degli stessi dalle “aree sterili” (zona controllo passaporti ed area bagagli) dell’Aeroporto romano si è relegata la categoria degli Accompagnatori, unica ad essere titolata a fare accoglienza ai passeggeri in arrivo e transito, nella confusione dell’area riservata agli ncc e ai parenti, nei cosiddetti recinti, dove è impossibile svolgere il proprio lavoro e farsi riconoscere.
Inoltre agli stessi è riservato un trattamento particolare, in quanto vessati da chi svolge i controlli, pronto a riprendere gli Accompagnatori “fuoriposto” e spesso invece distratto nei confronti del mercato dei battitori abusivi di servizi di trasporto…
Tutto questo mentre in aeroporto regna il caos con centinaia di persone non gestite all’interno, come accadeva finché erano presenti gli Accompagnatori, che escono alla disperata ricerca di qualcuno o qualcosa.
Chiediamo quindi ad Enac ed Adr di indicare aree decenti riservate a chi fa accoglienza in quanto professionista abilitato e di intervenire presso le forze di polizia al fine di intensificare i controlli sugli abusivi che a centinaia si muovono per l’aeroporto causando un danno economico a chi invece è in regola e pregiudicando la sicurezza dei passeggeri e dei lavoratori.

Agilo
Associazione Nazionale di Categoria e Tutela
Guide ed Accompagnatori Turistici

Agilo vs Enac/Adr – richiesta di sospensiva respinta

Roma – 10/06/2019

Il Tar Lazio con ordinanza del 5 giugno u.s., pubblicata in data odierna, ha respinto la richiesta di sospensiva dei provvedimenti di Enac/Adr presentata da Agilo (ed anche quella di un gruppo di colleghi esterni alla nostra Associazione).
Purtroppo i giudici amministrativi hanno citato a difesa dei provvedimenti di Enac/Adr le tanto temute ragioni di “sicurezza”… che ogni cosa sembrano poter sovrastare (cit. …rientra nelle attribuzioni delle amministrazioni resistenti la possibilità di regolare l’accesso alle aree sterili aeroportuali – quali la zona di ritiro bagagli e le aree situate oltre i varchi doganali -, al fine di assicurare il prevalente interesse pubblico alla sicurezza delle medesime aree di sedime, adottando anche una disciplina più rigorosa rispetto a quella previgente).
Nell’ordinanza a noi riferita c’è comunque il monito rivolto ad ADR a favorire il nostro lavoro all’esterno dell’area sterile.
Magra, magrissima consolazione…
Quanto prima comunicheremo la data di un incontro con l’Avvocato Fianchino mentre continueremo nel frattempo ad interloquire con Enac e Adr per dimostrare che gli accompagnatori hanno ancora diritto a svolgere il loro lavoro in aeroporto a Fiumicino.
Se è chiaro che queste parole non possono mitigare in alcun modo lo sconforto che proviamo, deve essere altrettanto chiaro che venderemo cara la pelle fino all’ultimo giorno di questo lento processo di estromissione.

Ai soci è già stata inviata mail con le considerazione del nostro Avvocato.

di seguito il link alla sentenza

https://www.giustizia-amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza?nodeRef=&schema=tar_rm&nrg=201904859&nomeFile=201903818_05.html&subDir=Provvedimenti

Diffida ai T.O. siciliani

Di seguito il testo della diffida inviata ad alcuni T.O. operanti in Sicilia e per conoscenza alla Regione Sicilia.

Con la presente, in qualità di Presidente della Associazione Nazionale di Categoria Agilo, in seguito alla segnalazione di alcuni nostri soci residenti in Sicilia siamo a diffidare la Vostra società dall’utilizzare un unico professionista, ancorché abilitato in entrambe le professioni, per svolgere contemporaneamente le professioni di accompagnatore turistico e di guida turistica nell’ambito di una stessa attività di accompagnamento a singole persone o gruppi.
Tale utilizzo è infatti in palese contrasto con quanto disposto dall’art. 4 comma 6 della Legge Regionale 3 maggio 2004, come ribadito da una sentenza del Consiglio di giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana.
Vi invitiamo pertanto ad utilizzare gli accompagnatori per l’attività di accoglienza o accompagnamento di singole persone o gruppi di persone durante viaggi attraverso il territorio siciliano per curare l’attuazione dei programmi di viaggio ed assicurare i necessari servizi di assistenza per tutta la durata del viaggio, fornendo, inoltre, informazioni significative di interesse turistico sulle zone di transito, al di fuori dell’ambito di competenza delle guide turistiche ed utilizzare le Guide turistiche esclusivamente nelle visite a siti paesaggistici e naturalistici ed a beni di interesse turistico quali monumenti, opere d’arte, musei, gallerie, scavi archeologici, illustrandone le caratteristiche culturali, storiche ed artistiche.
In caso di ulteriori segnalazioni provvederemo a segnalare tali comportamenti alle autorità competenti, riservandoci ogni azione a tutela dei nostri associati.

Accompagnatori Turistici, questione Tesserini Enac

Abbiamo denunciato da tempo l’improvvisa espulsione di fatto, da un giorno all’altro, di centinaia di lavoratori dall’Aeroporto di Fiumicino attraverso il mancato rinnovo e/o rilascio delle tessere aeroportuali per l’accesso alle aree sterili per la categoria degli Accompagnatori turistici.
Dal 12 febbraio senza alcun preavviso ed all’inizio della stagione lavorativa centinaia di persone si sono ritrovate in enormi difficoltà lavorative senza una motivazione ufficiale.
Ricordiamo infatti che tra le prestazioni dell’Accompagnatore Turistico, che consegue la sua abilitazione con un pubblico concorso e regolare iscrizione in un albo e/o elenco, rientrano anche i servizi di accompagnamento all’interno degli aeroporti, ivi compresi i servizi di accoglienza ed assistenza prestati dagli Accompagnatori nelle aree sterili degli aeroporti, nel caso specifico del ritiro bagagli e nelle aree situate oltre i varchi doganali.
Per accedere alle predette aree (gate e zona ritiro bagagli) l’Accompagnatore Turistico deve essere in possesso di una apposita tessera rilasciata dall’Enac/ADR a seguito della frequenza di corsi ed il superamento di esami a ciò dedicati, organizzati da Aeroporti di Roma ovvero da Società autorizzate con un esborso di denaro fino a ieri ricompensato dalla possibilità di prestare fondamentali servizi di assistenza ai clienti in arrivo e partenza dall’Aeroporto di Roma (Per molti accompagnatori il possesso della riferita tessera aeroportuale ed il conseguente accesso alle aree sterili comporta la quota maggiore delle proprie entrate professionali).
Non solo, per come accennato, la presenza degli Accompagnatori Turistici all’interno delle aree sterili dell’Aeroporto risponde, anche, ad una ragione di interesse pubblico: indirizzano i passeggeri/turisti presso il ritiro bagagli ed il “lost and found”, organizzano una uscita rapida degli stessi turisti, contribuendo, in ultima analisi, alla sicurezza delle aree stesse.
Ma come detto da oltre un mese i competenti uffici di ADR hanno comunicato agli Accompagnatori che ne facevano richiesta che non si sarebbe più proceduto al rilascio di nuove tessere ovvero al rinnovo di quelle scadute.
Il diniego viene opposto senza alcuna motivazione ed attribuito ad una decisione in merito di ENAC, Ente nazionale per l’aviazione civile, con il quale ci siamo incontrati in data 8 marzo.
Ma tale incontro, nel quale si è appreso che la motivazione per tale decisione è una necessaria riorganizzazione degli accessi, non ha sortito gli effetti sperati, ossia una proroga nel rilascio dei tesserini che garantisse almeno la possibilità di onorare gli impegni sottoscritti per questa stagione in attesa di una definizione della questione, pur aprendo uno spiraglio nel dialogo con l’Ente stesso, grazie alla disponibilità dimostrata dai dirigenti incontrati.
Dialogo che proseguirà anche con le altre istituzioni per cercare di ottenere la giusta considerazione in questa vicenda.
Ma la situazione rimane al momento drammatica; il mancato rilascio e/o rinnovo della tessera infatti comporta a carico di un Accompagnatore Turistico un danno assai rilevante, dipendente dal fatto di non poter più onorare gli impegni contrattuali già assunti con agenzie di viaggio e tour operator per la stagione 2019. Tali impegni prevedono, quale prima e fondamentale prestazione, l’accoglienza dei turisti all’interno delle aree sterili ovvero all’interno dell’area di ritiro bagagli.
Pertanto, oltre all’esborso economico dipendente dalla frequenza di un corso rivelatosi, allo stato, inutile, occorre aggiungere l’ulteriore voce di danno dipendente dalla perdita dei numerosi servizi che gli accompagnatori turistici si erano impegnati a svolgere, all’interno delle aree sterili.
In quanto Associazione di categoria siamo comunque pronti, in collaborazione con il legale di fiducia, ad ogni eventuale azione a tutela dei nostri iscritti.

Articolo su Roma Today (11/03/2019)

articolo su www.lagenziadiviaggi.it (14/03/2019)

articolo su Il Fatto Quotidiano (20/03/2019)

Caravaggio a Roma

Michelangelo Merisi da Caravaggio: Santa Maria del Popolo, Sant’Agostino e San Luigi dei Francesi.
In collaborazione con Associazione Culturale EOS

Ci sono ancora pochi posti disponibili per prenotare questa visita rivolta alle Guide turistiche
Prenotazione obbligatoria a eos@eoscultura.it

Appuntamento: davanti alla chiesa di Santa Maria del Popolo (piazza del Popolo, metro A Flaminio) alle ore 9.00
La visita avrà una durata di circa 3 ore

Costo: 20,00 € + radio

Agcm boccia il Consiglio Regionale del Lazio

Lo sapevamo, ne eravamo certi, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato anche grazie ad una nostra segnalazione ha bocciato l’art. 30 della legge della Regione Lazio n. 7/2018, nella misura in cui reintroduce un sistema di abilitazioni a livello locale, che impedisce alle guide turistiche in possesso della sola abilitazione nazionale di esercitare la professione nei siti di particolare interesse che saranno successivamente individuati, determina una ingiustificata segmentazione del mercato nazionale che contrasta con il principio di liberalizzazione introdotto dal legislatore statale. Tale disposizione, pertanto, nella misura in cui potrebbe determinare ingiustificate restrizioni o distorsioni della concorrenza, è suscettibile di presentare, ai fini dell’art. 127, comma 1, Cost., profili di incostituzionalità per violazione dell’art. 117, comma 2, lettera e), in relazione all’art. 41 della Costituzione.

Trovate di seguito il parere dell’Autorità garante molto dettagliato e contenente un monito anche per il Ministro Centinaio e i tentativi di ritorno al passato posti in atto sinora.

Agilo aveva avuto un incontro con l’Assessore regionale Dott.ssa Bonaccorsi che ci aveva rassicurato riguardo l’operato della Giunta, che infatti non ha dato seguito a quanto previsto nell’articolo stesso (la giunta … predispone l’elenco dei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico presenti sul territorio regionale per i quali occorre una specifica abilitazione, i requisiti necessari ad ottenere tale abilitazione, nonché la disciplina del procedimento di rilascio)

Di seguito la lettera scritta ai consiglieri che avevano predisposto l’emendamento contenente l’articolo bocciato (probabilmente per mantenere una promessa elettorale nei confronti di soggetti che all’indomani dell’approvazione dell’articolo stesso già brindavano alla reintroduzione di limiti territoriali).

La nostra presenza e il nostro lavoro continuano ad essere fondamentali e ad ottenere risultati. Continuiamo così!

L’Agcm contro la discriminazione delle Guide nazionali

L’importanza di essere Agilo! Avevamo denunciato il comportamento anticoncorrenziale degli attuali concessionari del Colosseo, dei siti di Pompei e Pestum e l’autorità garante della concorrenza ne ha preso atto inviando una segnalazione ai soggetti interessati. Continueremo su questa strada per ristabilire una parità di trattamento nelle modalità di accesso al Colosseo ed agli altri siti per tutte le Guide abilitate.

L’Agcm auspica infatti una complessiva riforma della materia per eliminare quegli accordi e/o prassi e/o disposizioni che ad oggi limitano senza motivo l’attività delle guide turistiche con una ingiustificata barriera di ingresso ed una segmentazione territoriale delle attività di guida turistica contraria ai principi di liberalizzazione, ecc.ecc.

Comportamenti inaccettabili che addirittura prevedono postazioni permanenti riservate alle Guide campane, il rilascio di un biglietto gratuito solo per le Guide campane a Pompei e il rilascio di una card multingresso solo per le Guide romane al Colosseo!

Scriveremo agli enti destinatari della segnalazione per pretendere l’eliminazione delle summenzionate restrizioni concorrenziali.

W Agilo!

 

 

Comitato tecnico: nuovi limiti territoriali? Agilo dice no

La nostra Associazione prende atto dell’esclusione definitiva dal Comitato Tecnico dovuta alla nostra contrarietà alla modifica del testo dell’art. 3 della L. 97/2013. A questo punto appare assai probabile che ogni eventuale e futura modifica dell’art. 3 sia diretta a reintrodurre nuovi limiti territoriali alla professione di Guida Turistica.
Questo accadrà in palese contrasto con la normativa europea e l’andamento del mercato turistico.
Con questa nota intendiamo chiedere al Ministero e alle Regioni, con le quali si è sempre collaborato proficuamente, di non procedere alla reintroduzione di limiti territoriali di alcun tipo e che qualunque ipotesi di riforma preveda il coinvolgimento di tutte le associazioni nazionali.
Agilo in caso contrario porrà in essere ogni atto possibile a tutela delle categorie rappresentate.

Formazione – Roma: Ciclo di 15 Visite

Le visite saranno svolte dalla Dott.ssa Roberta  Bernabei, storica dellarte e guida turistica abilitata, presidente dellAssociazione Culturale EOS.
Alla fine del corso lAssociazione Culturale EOS rilascerà ai partecipanti un attestato di frequenza.

PROPOSTE VISITE GUIDATE ASSOCIAZIONE CULTURALE EOS-AGILO

1. LA ROMA ANTICA: IL COLOSSEO, IL PALATINO, IL FORO ROMANO (4 ore)
Martedì 8 gennaio ore 9.00

2.I MUSEI VATICANI E LA BASILICA DI SAN PIETRO (4 ore)
Mercoledì 9 gennaio ore 9.00

3.IL MUSEO NAZIONALE ROMANO: PALAZZO MASSIMO E LE TERME DI DIOCLEZIANO (4 ore)
Martedì 15 gennaio ore 9.00

4.IL CAMPIDOGLIO E I MUSEI CAPITOLINI (3 ore)
Mercoledì 16 gennaio ore 9.00

5.LE TERME DI CARACALLA (2 ore)
Martedì 22 gennaio ore 9.00

6.IL COMPLESSO DEL LATERANO: IL BATTISTERO, LA BASILICA E IL CHIOSTRO DI S. GIOVANNI, LA SCALA SANTA, LA CAPPELLA DEL SANCTA SANCTORUM (2,5 ore)
Mercoledì 23 gennaio ore 9.00

7.ROMA NEL MEDIOEVO: IL CELIO. VISITA ALLE CHIESE DI S.CLEMENTE (con scavi), DEI SS. QUATTRO CORONATI, DEI SANTI GIOVANNI E PAOLO (con scavi) (3 ore)
Martedì 29 gennaio ore 9.00

8.TRASTEVERE (BASILICA DI S. CECILIA IN TRASTEVERE, CHIESA DI S. CRISOGONO, CHIESA DI S.MARIA IN TRASTEVERE) (3 ore)
Mercoledì 30 gennaio ore 9.00

9. IL RIONE ESQUILINO (La Basilica di S. Maria Maggiore, la Chiesa di S. Prassede, la Chiesa di S. Pietro in Vincoli) (3 ore)
Martedì 5 febbraio ore 9.00

10.ROMA BAROCCA: PASSEGGIATA PIAZZA DEL GESU A PIAZZA NAVONA
(la visita comprende anche il Pantheon) (3 ore)
Mercoledì 6 febbraio ore 9.00

11.LA GALLERIA BORGHESE (2,5 ore)
Martedì 12 febbraio ore 10.30

12.CARAVAGGIO A ROMA: VISITA DELLE CHIESE DI S. MARIA DEL POPOLO, DI S. AGOSTINO, DI S. LUIGI DEI FRANCESI (3 ore)
Mercoledì 13 febbraio ore 9.00

13.CASTEL SANT’ANGELO (2,5 ore)
Martedì 19 febbraio ore

14.LA GALLERIA NAZIONE DARTE ANTICA, PALAZZO BARBERINI (2,5 ore)
Martedì 26 febbraio ore 9.00

15.OSTIA ANTICA (6 ore)
Mercoledì 27 febbraio ore 8.30

PREVENTIVO E MODALITA DI PARTECIPAZIONE

Per ogni visita guidata 2 euro cad . per il noleggio delle radio (3 euro per i Musei Vaticani e la Basilica di San Pietro)
I biglietti dingresso e le quote di prenotazione gruppi sono a carico dei partecipanti.
Ci si può iscrivere anche ad una singola visita guidata al costo di 20€, se si cancella una visita guidata prenotata entro le 48 ore precedenti si paga comunque la quota di partecipazione.
Se ci si iscrive a tutte e 15 le visite guidate il costo complessivo è di 160 euro, prezzo riservato a chi è in regola con l’iscrizione ad Agilo per il 2019 o la regolarizza entro il 20 dicembre.
Le visite guidate si effettuano con un minimo di 10 partecipanti, Max 25.
Vi chiediamo di confermare e la vostra partecipazione e di regolarizzare il pagamento entro il 20 dicembre in modo tale da avere la sicurezza della partenza del corso.
Come potete vedere il prezzo spuntato è davvero conveniente, pur non partecipando a tutte le visite conviene comunque prenotare il corso completo.

Ai partecipanti verrà data una bibliografia di riferimento per ogni visita guidata.
Le attività dellAssociazione Culturale EOS sono rivolte ai soci quindi ai partecipanti verrà data tessera annuale al costo di 2 euro (invece che 5 euro) da versare alla prima visita a
cui si partecipa.

ISCRIZIONE:
per iscriversi si deve inviare una e-mail indicando nome, cognome e numero di cellulare.

Si è iscritti al corso di n.15 visite guidate, SOLO SE SOCI AGILO,dopo aver effettuato il bonifico e inviato la ricevuta per email ad EOS
eos@eoscultura.it
E per conoscenza ad AGILO.

Per iscriversi ad Agilo potete visitare la nostra pagina www.agilo.it

MODALITA DI PAGAMENTO: bonifico bancario.
Coordinate bancarie: Monte dei Paschi di Siena, Ag. n.12, Via S. Giovanni in Laterano 9, 00184 Roma, c/c n. 16240.80 Cab.3212 Abi 1030 intestato a:
Associazione Culturale EOS, P.IVA 09012861002, C.F. 97407500582
Cod. IBAN: IT 23 P 01030 03212 000001624080
Causale: Ciclo di n.15 visite guidate su Roma.