COMUNICATO STAMPA – PROFESSIONI TURISTICHE: DAL MINISTERO UN PRIMO PASSO IN AVANTI

Ci teniamo nuovamente a ringraziare il Ministro Santanchè per la tempestività nel convocare le Associazioni di Categoria delle professioni turistiche in data 1 dicembre u.s..
Come Agilo abbiamo ribadito al Ministro ed al suo ufficio legislativo quelli che sono i punti più importanti della futura riforma delle Professioni turistiche.
Innanzitutto, appunto, la prossima riforma non può riguardare la sola professione di Guida turistica, ma, come da noi più volte sottolineato, deve necessariamente introdurre una normazione nazionale della professione di Accompagnatore turistico.
Su questo punto abbiamo riscontrato l’apprezzamento del Ministro e dei suoi consiglieri.
Leggiamo purtroppo in alcune note di altre associazioni che si continua a parlare esclusivamente di Guida, un atteggiamento che non tiene conto del destino di migliaia di professionisti a rischio di vedere cancellata la propria categoria.
Altro punto sul quale abbiamo insistito è la validità nazionale della abilitazione alla professione di Guida turistica: nessun limite territoriale e nessuna specializzazione può condizionare tale assunto.
Su questo ci sarà da battagliare, ma siamo certi del fatto che nessun Ministro potrà ignorare la normativa europea e la situazione italiana attuale.
I tempi sembrano essere maturi finalmente anche per il fatto che la riforma è stata inserita nel PNRR ed anche perché non sono più tollerabili il blocco dell’accesso alla professione di Guida ed il caos riguardante gli esami di accesso alla professione di Accompagnatore turistico.
Agilo ha presentato al Ministro una proposta di legge snella, complessiva, che indica chiaramente le mansioni di ciascuna professione rendendosi disponibile al confronto con le altre Associazioni di categoria per il raggiungimento di un obiettivo comune da troppo tempo perseguito vanamente.

Paola Di Giovanni
Presidente di Agilo
Associazione Nazionale Guide ed Accompagnatori turistici
www.agilo.it- info@agilo.it

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Categorie
Scopri di più

Post Simili