Assemblea dei Soci n.2/2018

Sabato 1 dicembre ci vediamo a Roma alle 10.00 in Piazza Manfredo Fanti 30, presso la Sala Conferenze della MAIS Onlus, per la nostra seconda Assemblea annuale.
L’ordine del giorno è giunto ai soci via email, in sostanza in Assemblea di discuterà una modifica dello statuto e la situazioni delle professioni turistiche insieme al nostro Avvocato di fiducia G. Fianchino.

Segnaliamo l’iniziativa di formazione che si svolgerà al termine dell’Assemblea: alle ore 14.30 infatti visiteremo (con una visita didattica) la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e Martiri, gioiello incastonato nelle Terme di Diocleziano, e Santa Maria della Vittoria, che custodisce la trasverberazione di Santa Teresa capolavoro del Bernini.
La visita è gratuita per i soci Agilo ed aperta ad eventuali accompagnatori al costo di € 7,00 a persona.
Conferma la tua presenza nell’evento creato sulla nostra pagina Facebook

iniziativa 1 dicembre evento

Resoconto dell’ultima assemblea Agilo

Il tema dell’assemblea è stato l’informazione sui compensi stabiliti dalla Provincia ed il mancato rispetto degli stessi da parte dei T.O. soprattutto in ambito portuale.
La Provincia di Roma fino al 31/12/14 continuerà a legiferare e quindi anche a stabilire i compensi delle nostre categorie per il prossimo anno adottando una delibera dopo aver consultato i rappresentanti delle categorie interessate (Fiavet per le agenzie e le associazioni di categoria compresa Agilo per le nostre professioni, accompagnatori, guide ed interpreti).
In quanto Associazione di categoria ufficialmente riconosciuta, siamo stati chiamati a partecipare attivamente a questa consultazione che si è tenuta il giorno 26/11 presso gli uffici della Provincia.
A seguito di tale incontro tra categorie professionali la Provincia emetterà entro il 31/12 la delibera relativa ai compensi 2015 per gli accompagnatori turistici, le guide e gli interpreti.
Il risultato di questo incontro è stato a dir poco positivo viste le pressioni delle agenzie a imporre un ribasso ai compensi che invece rimarranno invariati per la stagione 2015.
Ora l’impegno maggiore sarà quello delle autorità competenti nel farle rispettare e per questo stiamo lavorando in accordo con l’amministrazione comunale e l’autorità Portuale offrendo le nostre conoscenze e valorizzando così la nostra professionalità.
Allo stesso tempo abbiamo focalizzato l’obiettivo della tutela dei colleghi non patentati e il loro operato all’interno del porto come “assistenza”, senza alcun compenso minimo stabilito e molto spesso ricattabili, con retribuzioni che fanno precipitare le tariffe pagate dalle agenzie nell’intero comparto delle professioni turistiche.
Il mercato del turismo non è in crisi anzi è in crescita specie sul nostro territorio e noi mostrando professionalità e qualità e facendo perno sull’etica professionale dobbiamo tenere alta la dignità di operatori del turismo che vivono quotidianamente sul campo e rappresentano il biglietto da visita della nostra città e del nostro paese.
La voce dell’autorità portuale ci è stata portata dal Dott.Soriani, responsabile delle politiche industriali dell’ente, che con massima chiarezza ha espresso l’interesse ad un necessario arricchimento dell’aspetto umano della “comunità porto”.
Arricchimento che permetterà al turista/utente finale di usufruire di un accoglienza di massima qualità e di inviare un feedback positivo sul porto e sulla città stessa.
A rappresentanza dell’amministrazione è intervenuto l’assessore D’Antò il quale fin da subito ha dimostrato sensibilità al problema e disponibilità alla costituzione di un tavolo di lavoro tra i soggetti interessati.Altro argomento di attualità al centro del nostro incontro è stato quello riguardante la cosiddetta “Legge sulla guida nazionale”; vertenza in cui Agilo è in prima linea per combattere questa assurdità europea accettata senza colpo ferire dal nostro governo e che penalizzerà tutte le categorie da noi rappresentate senza distinzioni di professione.
La professione di accompagnatore turistico rischia di scomparire poiché la maggior parte dei paesi europei riconoscono una figura unificata, quella della guida/accompagnatore, e questo danneggerebbe comunque le guide italiane e innanzitutto quelle riconosciute dalla provincia di Roma che hanno superato un esame specifico su una materia enorme e subirebbero la concorrenza sleale di professionisti provenienti da paesi con basse retribuzioni e assente preparazione per altro non riconosciuta.
Anche per questo Agilo a giorni incontrerà il responsabile al turismo del Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) insieme al nostro avvocato di fiducia. Concludendo c’è tanto da fare, e lo stiamo facendo, grazie all’impegno alla corretta informazione che dobbiamo dare ai colleghi, soprattutto ai giovani, anello debole e ricattabile della catena, ma speranza per il territorio e futuro della nostra professione.
Indubbio risultato raggiunto è infine l’aver portato al nostro tavolo per la prima volta in assoluto Autorità Portuale e Comune per confrontarsi sulla necessità del rispetto delle regole in ambito portuale.

Comunicato Stampa Agilo

Leggiamo con piacere dell’impegno da parte degli agenti della Polmare nel combattere tassisti e ncc abusivi che offrono i loro servizi a tariffe più basse poichè non in regola con licenze, permessi e fisco. E’ questa la giusta direzione da intraprendere per garantire quegli operatori che sono in regola con licenze e permessi per i quali hanno sborsato soldi e che pagano regolarmente le tasse, riuscendo a sopravvivere con difficoltà a tale concorrenza sleale.

Solo chi è in regola può offrire servizi di qualità che sono garanzia per il turista e per il nostro territorio. E’ quello che diciamo sin dalla nascita della nostra Associazione ormai un anno e mezzo fa.

Un’Associazione di operatori turistici qualificati che da sempre chiede il rispetto delle regole. Da parte di tutti. Per questo chiediamo alla Dirigente del Commissariato Porto Lorenza Ripamonti, così come abbiamo fatto con le Amministrazioni Comunale e  Provinciale (in attesa che si delineino le competenze future in materia di turismo), di controllare anche i bus turistici per verificare che a bordo ci sia personale qualificato e non ragazzini senza alcun permesso ed esperienza.

Utilizzati questi ultimi da alcuni Tour Operator al posto di Accompagnatori Turistici in possesso di abilitazione solo per risparmiare ed esercitare pressioni occupazionali e tariffarie tendenti al ribasso sugli operatori qualificati mettendo in difficoltà anche quei Tour Operator che operano nel rispetto delle regole offrendo servizi di qualità. Siamo in attesa di passi concreti da parte delle autorità competenti che stiamo cercando di riunire intorno ad un tavolo per far sì che le regole siano rispettate.

Ne va del futuro della nostra categoria, sottopagata e demotivata, e del turismo crocieristico in generale, ostaggio di politiche di risparmio dei costi (non giustificate dagli alti prezzi pagati dai turisti) che si riflettono su bassi rating qualitativi e un’assenza assoluta di opportunità economiche e occupazionali per il territorio. Siamo a disposizione per offrire la nostra esperienza, esperienza di operatori qualificati e consapevoli dell’importanza del proprio ruolo nell’incontro con i turisti che arrivano nel territorio. Siamo noi i primi a dare loro il benvenuto e dalla qualità della nostra professione dipende il futuro del nostro settore e della nostra Città.

Invitiamo tutte le autorità a partecipare alla nostra Assemblea Annuale che si terrà il giorno 25 novembre p.v. alle ore 15 nella sala conferenze dell’Autorità portuale di Civitavecchia presso il molo Vespucci.